paroladilaura

Just another WordPress.com site

Archivio per la categoria “contest”

Mary Poppins a chi?

Quando sei piccola e guardi Mary Poppins rimani a bocca  aperta nel vedere uno specchio uscire dalla sua borsa, poi cresci e capisci che non era magia…Mary Poppins era una donna!
Io potrei uscire con una maglia stropicciata (fatto), con i capelli in disordine (ho una collezione  di cappelli), non truccata (occhialoni fescion d’ordinanza) ma mai senza la mia borsa.
Ne ho davvero tante, le tratto bene, mi durano anni ed ognuna mi ricorda qualcosa. C’è la bellissima donna karan comprata a Copenaghen in viaggio di nozze, la viola di Etro regalo dei miei 30 anni, quelle che compro on line perchè quella borsa color malva non potevo non averla e poi ci sono quelle che non uso ma chissà un giorno se torneranno di moda.
Posso tagliare qualsiasi spesa superflua ma le borse no. Le borse sono il mio mondo, sono un’appendice a cui non posso rinunciare. Mi ci aggrappo quando passando in mezzo alla gente mi vergogno, ci metto il libro del comodino quando vado in metro, la riempio di giocattoli salvaisteriaminorenni quando vado in posti poco family-friendly ed è il posto dove sono sicura di trovare quel paio di orecchini che non trovo da chissà quanto tempo. Per non parlare di quando viaggio e si trasforma in una 24 ore, rendendomi pronta a qualsiasi incidente, pure ad un naufragio sull’isola di Lost. In effetti l’unica cosa che mi manca è qull’aggeggio che accende il fuoco, forse si chiama acciarino o una cosa del genere. Ma prima o poi lo troverò e sarete i primi a saperlo.
Io capisco qualsiasi scelta di moda ma una cosa che non capisco è come una donna non possa amare le borse, come si fa a non amare un affare dove porti dentro il tuo mondo? E che per di più arricchisce e rende carino anche il più semplice dei cappottini? E non si tratta di spendere tanto perchè anche un sacchetto di juta può diventare bello se portato bene. Ogni cosa che viene scelta con amore e che ci fa stare bene ci rende più belli e felici. Io le mie borse le amo, le scelgo con cura e le rimiro tutte lì (un pò ammucchiate) con grande affetto. E quando faccio ordine, raramente in effetti, mi piace trovarci dentro reperti che mi ricordano eventi passati come biglietti del treno, il calzino di ricambio del piccolo e il ciuccio che non usa più, la bic dorata (bellissima) regalo del mio adorabile marito, ma la cosa che più mi piace è sentir sul viso quel sorriso che nasce da un’emozione legata ad un ricordo.

questo post partecipa al contest di adry

Annunci

Navigazione articolo