paroladilaura

Just another WordPress.com site

Archivio per la categoria “home made”

Scrub viso home made

Io non ho un grande passione per i prodotti della profumeria e non mi curo granchè. Diciamo pochissimo. Sono una di quelle persone che si guarda allo specchio e pensa che la crema antirughe ancora può aspettare e che la sera, prima di andare a dormire l’ultima cosa di cui ha voglia è spalmarsi di crema. Lo so che la pelle va curata e bla bla bla ma io non ne ho voglia. Ho ricevuto in regalo uno di quei boccioni della collistar anticellulite (messaggio subliminale?) ed ogni volta che entro in bagno mi guarda tipo gatto di shrek, implorandomi di aprire quel tappo, ma io sono abbastanza brava ad ignorare la qualunque. Devo dire che quando mi decido e mi dedico un pò a me stessa mi sento anche meglio, peccato che me dimentico al sorgere di un nuovo sole.

Avete presente le sedute dall’estetista e i pomeriggi passati dal parrucchiere? Per me sono una tortura.
Magari invecchiando (manca ancora tantoo tempo) cambierò idea e diventerò la Joan Rivers italiana chi lo sa? Ma dubito fortemente.

Cmq in questo panorama triste e desolato, un barlume di speranza viene dalla mia curiosità per i prodotti fatti in casa, vuoi perchè ecofriendly e vuoi perchè non scadono! Questa estate in vacanza, l’estetista dell’albergo mi ha parlato di uno scrub naturale e facilissmo da fare ed io ora ve lo propongo.
Per farlo occorrono solamente yogurt e farina di polenta

si mescola il tutto e si massaggia su tutto il viso con movimenti circolari, si risciacqua e …non vi vedete già più luminose?

Annunci

Lanterne home made

In questi giorni di freddo glaciale abbiamo approfittato per fare dei lavoretti e uno di questi l’abbiamo fatto in occasione della candelora. Il 2 febbraio è il giorno in cui si benedicono le candele e con i bimbi abbiamo fatto dei portacandele con i vasetti di vetro e con quello che abbiamo trovato nello scatolone dei lavori. La risposta è si, per la gioia di mio marito, ho uno scatolone dove metto dentro tutto ciò che penso mi potrà servire per fare lavoretti in casa.

Abbiamo preso una candela e dei barattoli di vetro che nella loro vita precedente hanno ospitato tonni e marmellate, e con la colla vinilica ci abbiamo attaccato tovaglioli, pezzetti di carta e, con la colla a caldo, decorazioni varie. I bambini si sono divertiti un mondo ed io con loro perchè è sempre bello vederli divertirsi senza preocupparsi di sporcare.

questo è il risultato con la luce delle candele



l’ultimo a destra è stata fatta interamente da nana senior

 e visto che non ci facciamo mancare nulla abbiamo pure fatte le crepes di cui vi avevo parlato qui

Vi piacciono?

L’angolo della sciura : detergente multiuso con tea tree oil

Faccio outing: io sono una di quelle donne antipatiche che è stata presa dalla frenesia dell’ecologico e  delle cose fatte a casa. In realtà non sono antipatica(lo giuro!) ma a volte quando parlo di esperimenti vari per pulizie ecologiche &co qualche persona mi guarda male ergo ho supposto che non tutti trovano interessanti queste cose. Invece io sono presa dal fuoco sacro dell’ecologia e non faccio altro che parlarne appena trovo qualcuno disposto ad ascoltare e condividere esperienze.
Qui sul mio blog non vedo le vostre espressioni annoiate e quindi faccio finta che siate tutte entusiaste di leggere e prendere appunti…anche se non è così è uguale!

L’illuminazione l’ho avuta con la nascita di nano junior e con la conversione verso i pannolini lavabili, seguita a ruota da ecodetersivi, assorbenti lavabili, spesa con il gruppo d’acquisto etc etc; in realtà mi sono resa conto che una volta imboccata una certa rotta è quasi impossibile tornare indietro e, in verità, questa cosa mi piace un sacco.
Una delle più belle scoperte è stato il tea tree oil, di cui io ignoravo l’esistenza e che inverce ormai è entrato nella mia vita come compagno fidato.
Per chi non lo sapesse, il tea tree oil è un potente antibatterico, quindi è perfetto se usato insieme al bicarbonato per fare lavatrici; oltre alla sua azione antibatterica lascerà un delicato profumo sulla biancheria.
Ha anche potere anestetizzante, dunque è veramente ottimo per afte, herpes, punture di insetti.
Si può applicare in vari modi
– Applicazioni locali: per afte, foruncoli, gengiviti, herpes, verruche; prendere un cotton fioc e inumidirlo con 2 o 3 gocce di tea tree oil. In seguito tamponare il punto da trattare.
– Inalazione secca: per sinusite, raffreddore; si pratica mettendo alcune gocce di olio su un fazzoletto (di carta o di cotone) annusando a più riprese.
– Diffusione ambientale: per purificare l’ambiente. Io ne metto una decina di gocce nell’umidificatore dei termosifoni.
-Suffumigio: per casi acuti come tosse e raffreddore; si utilizza una pentola con acqua bollente, e versare 6-8 gocce di olio essenziale. In seguito coprire la pentola con un asciugamano ricavando una specie di condotto nel quale inserire il naso e la bocca, in modo da non esporre tutto il viso al vapore.
– Colluttorio: per infiammazioni gengivali, igiene della bocca; in un bicchiere d’acqua, versare 5 gocce di olio essenziale. Fare degli sciacqui come se fosse un normale colluttorio. ATTENZIONE: L’oilio essenziale non va ingerito.

Io, inoltre, lo uso per fare in casa un detergente mulitiuso che vi consiglio perchè assolutamente naturale ma molto efficace. Per farlo ho seguito le indicazioni dei detersivi bioallegri

Per 500 ml. servono:

100 ml di alcool per liquori
400 ml di acqua distillata
8-10 gocce di detersivo per piatti
qualche goccia di olio essenziale di tea tree oil
Miscelare il tutto in uno spruzzino.
E’ efficace e molto profumato.

L’unico accorgimento è quello di non aspettarsi risultati immediati e miracolosi come quelli ottenuti con lo sgrassatore chante clair! Se utilizzate il tavolo bianco della cucina come tagliere per preparare un pranzo per 15 persone non basterà spruzzare 3 gocce di questo detergente! Io lo uso giornalmente ma va fatto agire un pò di più rispetto ai normali detersivi.

* l’acqua distillata non è sempre necessaria: se l’acqua di casa vostra non è particolarmente calcarea va benissimo.
Altrimenti un’acqua dura rischia di lasciare aloni di calcare sulle cose più delicate e visibili, tipo vetri; in questo caso meglio usare acqua distillata.

Buon lavoro!

Decorazioni per l’albero con il das

I miei figli con una pasta da modellare in mano diventano due angeli e quindi quest’anno ho pensato di far fare loro alcune decorazioni per l’albero. Per farle ho comprato il das color mattone che mi piace anche lasciato al naturale e dopo averli fatti sfogare in improbabili palline e bambole ci siamo messi all’opera. Ovviamente il piccolo Edo di 2 anni e mezzo ha partecipato sbriciolando a terra parte del suo das ma sofia, che di anni ne ha 5, è stata bravissima e come sempre mi ha sorpreso con la sua creatività

dopo decine di briciole per terra prendono forma
e finalmente sono pronte per l’albero !

Che ve ne pare?

Navigazione articolo