paroladilaura

Just another WordPress.com site

Archivio per la categoria “Natale”

Merry xmas

Sono seduta alla scrivania e sono le 6.30 di mattina. Tutto tace. Il marito dorme nel letto insieme al piccolo e la piccola varicellosa sta nel suo lettino. Io invece sto qui, davanti a questo schermo, sperando che la mia febbre non mi impedisca di cucinare la cena programmata per la vigilia.
Auguro a tutti voi delle buone feste, un Natale ricco di gioia e serenità, che possa far dimenticare ogni problema o dissidio in famiglia (a Natale bisogna essere buoni no?).
Io, ogni anno, cerco di ricreare quella magica atmosfera che custodisco nel miei ricordi di bambina sperando di poterne trasmettere un pò ai miei bambini, sperando di vedere negli occhi dei miei cari serenità e pace. Spero che tutti si ricordano che Natale non è solo lo scambio dei regali ma qualcosa di più grande e profondo.
E dopo la parte buona non poteva mancare la parte acidella.
Spero di sopravvivere a questi due giorni di full immersion con suoceri e cognato, spero di riuscire a digerire tutto entro la vigilia di capodanno e spero di non essere taggata in una miriade di foto di gruppo su fb.
Ovviamente spero che la febbre non mi faccia mettere zucchero al posto del sale, per questo forse è meglio metterli distanti…, e di non aver dimenticato nulla perchè detesto andare al supermercato in generale, figuriamoci la vigilia!

ps. poteva forse mancare la classica foto de mio albero di Natale?certo che no!

Caro Babbo Natale

Caro Babbo Natale,
anche se un pò in ritardo ti invio la mia letterina. Quest’anno sono stata buona e vorrei chiederti un pò di cose:

  • Vorrei che i miei figli capissero che i lettini che sono in camera loro non sono messi lì per bellezza ma per dormirci dentro, quindi vorrei che, almeno 3 notti a settimana, si inchiodassero sotto le lenzuola per alzarsi solo la mattina dopo e lasciassero me dormire beata sotto il mio piumone;
  • se non riesci ad esaudire il sopracitato desiderio, vorrei in dono un letto grande il doppio, cosicchè non debba dormire sul comodino;
  • Vorrei che i suddetti bambini non si ricordassero di bere durante la notte, con conseguente pipì, tutta l’acqua che non bevono durante la giornata e vorrei che non mi svegliassero tipo spiriti delle tenebre sussurrandomi all’orecchio “mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa”;
  • vorrei che sky iniziasse a trasmettere dei film decenti anche il sabato sera per quelle povere creature che come me hanno la stessa vita sociale di una talpa in letargo;
  • vorrei che i miei suoceri avessero pena per noi e ci mandassero a fare un viaggetto offerto da loro…magari a parigi!;
  • vorrei non dover lavare i capelli un giorno si e l’altro pure e non sentire mia suocera dirmi che è colpa mia se ho i capelli grassi perchè li lavo troppo;
  • vorrei saper fare fotografie o perlomeno capire perchè le mie foto non sono mai a fuoco ;
  • vorrei che la stessa anima pia che ha pagato la casa a Scajola pagasse il restante mutuo di casa mia;
  • ultimo ma non per importanza, vorrei un corpo tonico e snello facendo “0” attività fisica.

Se non riesci ad esaudire i miei piccoli desideri ti prego di darmi la forza di restare tappata a casa con mia figlia con la varicella per tutte le vacanze di Natale senza dare le capocciate al muro.
grazie
Con affetto Laura

Ps. Essendo in buoni rapporti con Babbo Natale, se qualcuno volesse aggiungere qualcosa sono sicura che esaudirà anche i vostri desideri.

    La magia del Natale

    Il primo anno di università comprai un bel cd con musiche di Natale celtiche; sono passati più di 10 anni e rimane uno dei miei cd preferiti. Quando voglio un’atmosfera magica in casa lo metto e quelle musiche che sembrano provenire da un’altra epoca mi fanno vedere tutto sotto un’altra luce; questo periodo dell’anno è magico  ma a volte la fretta e gli impegni quotidiani quasi ci fanno dimenticare la bellezza di questi giorni. Mettere quelle musiche mi trasporta quasi in un mondo non mio, fatto di antiche tradizioni, di piccoli villaggi innevati e di cori che attraversano le strade addobbate. Lo so, posso sembrare pazza e forse un pò lo sono, ma la musica mi fa questo effetto; la ascolto e mi entra dentro e ogni volta sono sensazioni bellissime che vorrei poter trasmettere con le parole!
    Noi non abitiamo in un villaggio ma spero lo stesso di riuscire a trasmettere un pò di magia natalizia ai miei bimbi, cosi da far sentire loro un calore diverso in questo periodo dell’anno e quindi via con passeggiate per vie addobbate,casa piena di decorazioni, albero fatto da loro, luci e tanta bella musica natalizia e quest’anno poi ci siamo lanciati in decorazioni natalizie fatte in casa (una volta finite metterò le foto) e il nostro albero è ancora più bello!

    riuscirò a trasmettere questa magia ai bimbi?speriamo di si!

    Decorazioni per l’albero con il das

    I miei figli con una pasta da modellare in mano diventano due angeli e quindi quest’anno ho pensato di far fare loro alcune decorazioni per l’albero. Per farle ho comprato il das color mattone che mi piace anche lasciato al naturale e dopo averli fatti sfogare in improbabili palline e bambole ci siamo messi all’opera. Ovviamente il piccolo Edo di 2 anni e mezzo ha partecipato sbriciolando a terra parte del suo das ma sofia, che di anni ne ha 5, è stata bravissima e come sempre mi ha sorpreso con la sua creatività

    dopo decine di briciole per terra prendono forma
    e finalmente sono pronte per l’albero !

    Che ve ne pare?

    Calendario dell’avvento

    Oggi è il primo di  dicembre e qui in casa si inizia a sentire l’atmosfera natalizia.L’albero di Natale arriverà il giorno dell’Immacolata secondo tradizione insieme a 2 scatoloni che renderanno questa casa simile ad un negozio super addobbato!Quest’anno sono stata brava e, per ora, non ho comprato altre decorazioni natalizie anche se ammetto che la tentazione è stata forte un paio di volte. Qualche vicino ha già messo un pò di luci natalizie e noi iniziamo il periodo con il calendario dell’avvento, uno per Sofia e uno per Edoardo.  Quest’anno oltre alle classiche caramelle finiranno nelle finestrelle un pò di cose alternative come una giornata con papà e mamma e picnic al parco, un pomeriggio al museo dei bambini explora e una visita alla mostra dei dinosauri che vogliono tanto vedere.
    L’anno prossimo inizieremo il periodo un pò prima lavorando ad un calendario home made a 6 mani con i bambini..cosa ne uscirà fuori?
    Insomma inizio da adesso i propositi per l’anno che verrà 😉

    Navigazione articolo