paroladilaura

Just another WordPress.com site

Archivio per la categoria “sky”

Palinsesto e sabato sera

La televisione e sky sabato sera mi fanno venire da piangere. Ma due poveri genitori con vita sociale pari a zero, e quando dico “0” intendo che  due vecchietti in ospizio sono più attivi di noi, cosa devono fare il fine settimana? A volte si invitano amici  ma capitano delle volte che si è soli a casa, ci si mette in tuta (si, indosso la tuta, problemi?), ci si sdraia sul divano e si accende la tv, pieni di felicità per non dover guardare dora o peppa pig, e cosa trasmettono? Niente!
E poi, sempre ringraziando chi si occupa del palinsesto, ancora serendipity? ma basta! Posso anche immaginare che certe film non vadano in prima serata ma perchè mandarli in onda alle 3 di notte? perchè trasmettere sempre le stesse cose, trite e ritrite?
Io ormai sono in ostaggio del canale disney junior, conosco a memoria le sigle di TUTTI i cartoni, Ottudols (come si scriverà?) aiuta anche me nel problem solving quotidiano, ma perchè io non ho nessun diritto su quella televisione? Perchè mandare e rimandare sempre gli stessi film? No perchè a me “via col vento” piace, ma dopo la decima volta, quando inizio a doppiare Vivien Leigh, capisco che forse è ora di smettere.

Mi costringono alla fine a guardare Gambero Rosso, con lo stuolo infinito di cuochi e cuoche che propinano ad ogni ora del giorno piatti meravigliosi, e quindi sto lì a scrivere ricette e mi devo difendere da questi attentati alla linea perchè io le cose alla fine le mangio. Oppure mi guardo i canali dei viaggi e  peggioro la situazione perchè mica posso viaggiare, no! Guardo questi splendidi posti in giro per il mondo e penso che chissà se un giorno ci andrò anche io.  E poi il mio preferito, voi lo guardate mai “orrori da gustare”? Ci sta questo Andrew Zimmer che mangerebbe anche una carcassa di cammello se gli dicessero che fa parte della cultura del luogo; si è mangiato l’inverosimile che solo a guardarlo viene da vomitare, figuriamoci ad ingoiare! Ma visita dei posti così belli che se mai andrò in posti come il Laos una ciotola di formiche fritte me la mangerò pure io.
Per non parlare di “cercasi casa disperatamente”, queste povere coppie, distrutte dall’impossibilità di cercare da soli una casa dove abitare, annientati dallo scegliere tra proposte stupende e riconoscenti di aver trovato sulla loro strada una fastastica coppia che li aiuterà nell’acquisto della loro casa.
E poi lui, il supremo e inimitabile Bear Gryll. Lui che inizia la puntata lanciandosi con un paracadute, lui che troverebbe acqua da bere anche dentro la barbie di mia figlia e in confronto Mac Gyver ero un novellino. E’ lui che bisogna guardare perchè così, se mai dovesse capitare di perdersi nella foresta amazzonica sapremmo cosa fare e moriremmo più felici tra le fauci di un coccodrillo sapendo però di aver bevuto solo acqua potabile!
Lancio qui un appello: trasmettete qualcosa di decente il sabato sera, ve ne prego! Non tutti apprezzano Maria De Filippi (come sono stata politically correct!) et similia.
Fatemi rilassare sul mio bel divano con un film che sia decente e del quale, possibilmente, non sappia già le battute a memoria. Fatemi andare a letto contenta!

Navigazione articolo