paroladilaura

Just another WordPress.com site

Archivio per la categoria “Uncategorized”

Hello world!

Welcome to WordPress.com. After you read this, you should delete and write your own post, with a new title above. Or hit Add New on the left (of the admin dashboard) to start a fresh post.

Here are some suggestions for your first post.

  1. You can find new ideas for what to blog about by reading the Daily Post.
  2. Add PressThis to your browser. It creates a new blog post for you about any interesting  page you read on the web.
  3. Make some changes to this page, and then hit preview on the right. You can always preview any post or edit it before you share it to the world.
Annunci

La mia Simonetta

Il mondo della blogosfera è bellissimo perchè si incontrano delle persone fantastiche che dividono con noi la loro quotidianità e le loro passioni,  una di queste è Barbara di mamma fatta così. Barbara ha pensare di indire un concorso, anzi uno strano concorso ed io ho ben pensato “perchè non iscrivermi?”.
Ovviamente la mia categoria di assegnazione è stata “astuta principiante” e un pomeriggio, fra i tanti passati a casa tra malanni vari, è nata la mia Simonetta.
La mia valida aiutante è stata nana senior che, mentre io cercavo di capire da che parte iniziare, tagliava qui pochi scampoli rimasti in casa dopo decine di lavoretti e cercava di utilizzare vecchi guanti come gessi per piedi…vai a capire i bambini!

Essendo io UN’ASTUTA PRINCIPIANTE ho prodotto una simonetta un pò floscia e ve ne accorgerete dalle foto, ma alla mia bimba è piaciuta tanto! Ecco a voi il mio capolavoro 🙂

Sono bionda, ho un cappello, una borsetta e un vestito colorato perchè amo i colori!



La mia creatrice non è riuscit a fare una foto decente ed io non aiuto essendo floscia…ma sono bella vero?

 Abbiate pietà per le foto, e giuro che se riesco ne faccio di più decenti e le posto.

The Versatile Blogger

Ieri ho ricevuto il mio primo premio! E quando dico primo intendo proprio nella vita perchè io e la fortuna non andiamo molto di pari passo. No mi devo correggere, in quarta elementare vinsi una quaterna alla tombola degli scout!
Francesca di my lovely world  ha assegnato un premio al mio blog, grazie franci 🙂

Il regolamento prevede che bisogna dire 7 cose su di sè e poi passare il premio ad altri 15 blog che seguiamo e comunicarlo ai vincitori.

le 7 cose su di me:

  1. sono una mamma e non solo perchè ho 2 bimbi, ma perchè sono mamma dentro e quindi anche con chi mi sta vicino tendo ad essere “materna” e forse ogni tanto scappa pure la sindrome da crocerossina;
  2. adoro la musica. Io vivo con la radio accesa e mi piace di tutto anche se prediligo il rock;
  3. adoro leggere. Sono una consumatrice compulsiva e se un libro mi prende lo divoro in pochi giorni;
  4. sono metereoropatica. Se mi sveglio e ci sta il sole il mio umore è alle stelle, se piove ovviamente no;
  5. sono una brava cuoca;
  6. sono una persona positiva e quindi le persone che, a differenza mia, vedono tutto in negativo e non sanno cogliere il lato bello della vita non sono nella mia lista “preferiti”
  7. sono attratta dalla diversità della gente e con occhiali scurimi piace osservare chi mi sta intorno, quindi se notate una tipa strana in metropolitana che vi osserva magari non è pazza ma sono solo io.

E adesso devo dare il premio ai blog che seguo. Ho deciso di non dare i premi ai blog” famosi” che io adoro e che tutti seguono perchè sarebbe stato troppo facile, ma lo voglio dare ai blog che ho scoperto da quando anche io scrivo. Non è stato facile ma alla fine ho scelto questi.

voglio credere nei miei sogni
tre cuori di mamma
mamma papera
moda per principianti
ilmondodininin
il diario della fenice
rosa ed io
il mondo che vorrei
diario di una single sotto copertura
mathilda stillday
il mondo insieme a te
guardando il mondo dal”alto di un tacco dieci
a casa con la mamma
miss mary blog
donne sull’orlo di una crisi di nervi

Finito e passo la palla!

Buona fine e buon principio

Gli auguri di buon anno sono un obbligo specialmente quando si deve ringraziare per tante cose.
 E’ stato un anno intenso, ma la cosa per cui ringraziare di più è di avere papà ancora con me dopo aver superato un’operazione molto delicata…papà ti voglio bene!
In fondo è stato un anno normale ma per questo speciale; a volte si sottovaluta la bellezza della normalità, la fortuna di vivere una quotidianità fatta di piccole cose, di rituali condivisi in famiglia, di colazioni la domenica mattina o giornate al parco. Giuro che non è retorica dire che sono felice così! Vorrei vivere un 2012 fatto di serenità, salute e null’altro e auguro a voi la stessa cosa.
Vorrei un mondo più giusto, un mondo in cui si posso avere di nuovo fiducia negli altri senza doverci pensare troppo, e vorrei veramente che la cosa più importante tornassero ad essere le persone.

Auguri a tutti voi un magnifico 2012 e come diceva sempre mia nonna
Buona fine e Buon principio!!!

Regala un sorriso

Lo so che la maggiorparte di quelli che, chissà per quale assurdo giro nella blogsfera, si ritrovano a leggere questo post avranno già fatto i regali di Natale; ma per quelli che arrivano il 24 pomeriggio (leggi mio marito che un anno mi ha detto che voleva regalarmi un bracciale di tiffany ma la fila fuori era troppo lunga…strano eh! e per la cronaca il bracciale non l’ho beccato neanche dopo le festività..cmq ho divagato) senza sapere cosa regalare vorrei proporre un’idea, che poi è la stessa che facciamo io e marito: beneficenza!
Mi si potrebbe obiettare che in periodo di crisi è meglio spendere due soldini per far girare l’economia, la risposta è che ho già dato con i regali alle mie due ienette.
Papà e Mamma invece quest’anno non avranno doni sotto l’albero ma solo la gioia di aver aiutato chi è più sfortunato di noi; l’anno scorso abbiamo scelto questa associazione mentre quest’anno daremo un aiuto a Emergency.
Nulla vieta ovviamente, se già avete il vostro regalo impacchettato sotto l’albero, di fare lo stesso una piccola donazione 🙂 A volte basta poco ma tanti piccoli aiuti possono fare grandi cose!

Ce la posso fare!

respira, respira, respira…
sono nel pieno di una crisi: per metà panico di prestazione e per l’altra metà creativa. Attraverso uno dei momenti peggiori dell’anno…cosa cucino alla cena della vigilia con mia suocera?ahhhhhhhhhh
D’altronde è tranquilla (basta crederci!), in fondo so cucinare quindi immagino che il panico deriva dal fatto che avrei dovuto andare questa mattina a fare la spesa ma:

  1. i miei simpaticissimi e adorabili figli hanno ben pensato di non dormire stanotte, la prima per qualche crisi da mammite e lettone messi insieme e il secondo perchè ha deciso di bere acqua almeno dieci volte…ovviamente intervallate!e quindi ora dormono beatamente, nel MIO letto, ed io stamattina non posso fare la spesa.
  2. non so che cucinare e mi sembra una questione da risolvere;
  3. visto che ormai l’elenco l’ho inserito…ho un sonno che mi porta via!

essendo il primo anno che cucino tutto io vorrei che si ricordasse, vedi sopra ansia da prestazione, quindi nell’attesa che le ienette affamate si sveglino vado a studiare i libri di Benedetta Parodi sperando in un’ illuminazione!
Ovviamente sono bene accetti suggerimenti 🙂

Famiglia spoon

Se prendi in mano l’immaginazione ti passa per la testa un’invenzione( cantata con il motivetto dell’albero azzurro)…beh diciamo che non inventato nulla ma ho copiato questa idea dopo averla vista in un negozio di giocattoli!
Ieri mattina ho comprato dei mestoli di legno, perchè i miei si stanno suicidando uno dopo l’altro, ed ho pensato di comprarne altri 3 per realizzare questa idea che si può fare insieme ai bimbi magari di 5/ 6 anni almeno; giuro che ho provato a far collaborare il piccolo ma dopo averlo visto usare la pistola della colla a caldo come una pistola giocattolo, e un mestolo come spada sulla testa della sorella ho capito che non era stata un’idea grandiosa.
Tornando all’idea, io l’ho realizzata con cose che avevo casa come centrini,nastri, panno lenci, bottoni e colori e la mia fidata amica pistola colla a caldo.

abbiamo passato un’intero pomeriggio a realizzare tutto quindi è una buona idea da fare durante i lunghiiiii pomeriggi invernali

ed ecco a voi la famiglia al completo 🙂

che ve ne pare?io la trovo adorabile!

Leave the message day

Oggi è il “leave the message day”, iniziativa partita da ma che davvero? e capace di colorare la giornata di tanti sorrisi!
Chi di voi non ha ancora lasciato il proprio biglietino è ancora in tempo, basta  scrivere un messaggio in un bigliettino piegato e lasciarlo in un posto in cui è facilmente ritrovabile 🙂 Il mio l’ho lasciato in un negozio di un centro commerciale super affollato e sono sicura che qualcuno lo avrà già letto.
E’ un gesto che non costa nulla ma può regalare un sorriso quindi perchè non farlo?

Leave a message

Oggi leggendo tra i vari blog che seguo ho letto un post che mi ha emozionato di Wonderland su Ma che davvero? , si tratta di leave a message  ed è una bella iniziativa che si terrà il 14 dicembre, giorno in cui tutti quelli che decidono di aderire lasceranno un messaggio positivo in un luogo dove sarà facile trovarlo da qualcuno. Io l’ho trovata un’idea molto carina da condividere, specialmente in un periodo in cui l’ottimismo non la fa da padrone. Quindi mercoledì prossimo prenderò un bigliettino e scriverò qualcosa di positivo sperando di regalare a chi lo troverà un sorriso…magari non risolverò un problema ma un sorriso rende la giornata più bella no?e regalarlo rende la giornata speciale anche a noi quindi perchè non farlo?

Alghe, queste sconosciute

Quando ci si avvicina ad un’alimentazione naturale nella dieta quotidiana fanno la loro comparsa le alghe. Ai più sembrerà una stranezza orientale anche se in realtà la alghe facevano parte della cultura delle nostre zone costiere.
Le alghe hanno due grandi vantaggi nell’alimentazione moderna:una grande apporto di sali minerali, e la capacità di eliminare metalli pesanti (come piombo e mercurio) e radiottività dal nostro corpo. Svolgono anche un’efficace azione antiossidante contro i radicali liberi.

Oggi lo stile di vita e la dieta ricca di proteine animali tendono a creare acidità nel corpo e il corpo per neutralizzarla libera riserve di sali minerali per neutralizzarla -riserve di calcio per lo più- cosa che può portare a problemi di carenza di calcio indebolendo le ossa, i denti e il sistema immunitario. Il consumo di alghe invece tende a riportare il corpo in equilibrio e aiuta non impoverire le riserve del nostro corpo.
A volte certi ingredienti non si usano perchè non conosciuti ma non serve essere dei vegetariani per utilizzare ingredienti un pò “insoliti”; come ogni cosa l’importante è l’abitudine e la giusta conoscenza di quello che ci fa bene.
Io utilizzo un pezzetto di alga kombu di 6/7 cm ogni volta che cuocio legumi cosa che facilita la cottura e la digestione

 oppure faccio degli involtini con il riso integrale e l’alga nori che altro non è che l’involucro esterno del sushi 😉

Con l’alga Kanten o agar agar è possibile preparare delle ottime gelatine di frutta essendo un gelatificante naturale e insapore

 L’alga wahame è quella più usata per fare la zuppa di miso, famosa e molto consumata in Giappone. E’ una delle alghe più ricca ri calcio.

Non vi resta che provarle!

Navigazione articolo